Le cave di Botticino fanno parte dell’eccellenza del nostro Paese e sono caratterizzate dalla presenza di una delle varietà di marmo più apprezzate al mondo. Le nostre cave di Botticino si trovano in provincia di Brescia, in un’area prevalentemente montana, nei comuni di Nuvolento, Nuvolera, Serle e Botticino. Esse costituiscono un’autentica primizia non solo a livello locale, ma anche nazionale.

Il marmo Botticino è una roccia calcarea formatasi nell’età del Lias, circa 190 milioni di anni fa. La natura carbonatica dell’ambiente marino tipico dei climi tropicali da cui si originò il paesaggio del Botticino, dona al suo marmo la caratteristica colorazione bianco/avorio e la stratificazione dei sedimenti ha portato alla formazione delle classiche venature marroni che lo contraddistinguono.

Il marmo Botticino porta caratteristiche chimico fisiche di elevata qualità: innanzitutto presenta una composizione chimica assai omogenea, essendo costituito da carbonati di calcio e magnesio, praticamente puri. Da queste ne derivano ottime qualità di resistenza e durezza, mentre la bassa porosità preserva le caratteristiche nel tempo. Inoltre, presenta un’elevata resistenza alle escursioni termiche e agli urti e da una conseguente bassa usura per attrito, che rende questo marmo estremamente efficiente e in grado di garantire una lunga durata.

Si tratta, quindi, di una tipologia di marmo estremamente robusta e resistente, molto adatta ad ogni tipo di costruzione architettonica (sia per interni, che per esterni). Il marmo Botticino è ampiamente utilizzato per rivestimenti, pavimenti, cucine, scale, bagni, lastre e locali di qualsiasi tipo.

Le cave di Botticino fanno parte dell’eccellenza del nostro Paese e sono caratterizzate dalla presenza di una delle varietà di marmo più apprezzate al mondo. Le nostre cave di Botticino si trovano in provincia di Brescia, in un’area prevalentemente montana, nei comuni di Nuvolento, Nuvolera, Serle e Botticino. Esse costituiscono un’autentica primizia non solo a livello locale, ma anche nazionale.

Il marmo Botticino è una roccia calcarea formatasi nell’età del Lias, circa 190 milioni di anni fa. La natura carbonatica dell’ambiente marino tipico dei climi tropicali da cui si originò il paesaggio del Botticino, dona al suo marmo la caratteristica colorazione bianco/avorio e la stratificazione dei sedimenti ha portato alla formazione delle classiche venature marroni che lo contraddistinguono.

Il marmo Botticino porta caratteristiche chimico fisiche di elevata qualità: innanzitutto presenta una composizione chimica assai omogenea, essendo costituito da carbonati di calcio e magnesio, praticamente puri. Da queste ne derivano ottime qualità di resistenza e durezza, mentre la bassa porosità preserva le caratteristiche nel tempo. Inoltre, presenta un’elevata resistenza alle escursioni termiche e agli urti e da una conseguente bassa usura per attrito, che rende questo marmo estremamente efficiente e in grado di garantire una lunga durata.

Si tratta, quindi, di una tipologia di marmo estremamente robusta e resistente, molto adatta ad ogni tipo di costruzione architettonica sia per interni, sia per esterni. Il marmo Botticino è ampiamente utilizzato per rivestimenti, pavimenti, cucine, scale, bagni, lastre e locali di qualsiasi tipo.

BLOCCHI DI BOTTICINO

I blocchi di Botticino vengono estratti in vari giacimenti, situati nella zona delle Prealpi bresciane, soprattutto nelle cave di Nuvolento, di Nuvolera, di Botticino, di Serle e di Rezzato.

Si tratta di blocchi di pietra calcarea, caratterizzati da una colorazione che può variare da avorio a nocciola, segnato da caratteristiche stiloliti di colore bruno e piccole vene bianche. Si tratta di una tipologia di marmo totalmente unica nel suo genere, in quanto le particolari caratteristiche cromatiche sono in grado di donare raffinatezza e una delicata armonia agli ambienti.

Il marmo Botticino è adatto per rivestimenti esterni grazie all’elevata resistenza agli urti, agli sbalzi climatici, al basso grado di assorbimento ed anche alla sua forte resistenza al gelo. Particolarmente indicato per interni, sia rivestimenti che pavimentazioni. Grazie all’alta resistenza al calpestìo è adatto per lavori di grandi ambienti come ospedali, hotel, aeroporti e centri commerciali.

I blocchi di Botticino vengono estratti in vari giacimenti, situati nella zona delle Prealpi bresciane, soprattutto nelle cave di Nuvolento, di Nuvolera, di Botticino, di Serle e di Rezzato.

Si tratta di blocchi di pietra calcarea, caratterizzati da una colorazione che può variare da avorio a nocciola, segnato da caratteristiche stiloliti di colore bruno e piccole vene bianche. Si tratta di una tipologia di marmo totalmente unica nel suo genere, in quanto le particolari caratteristiche cromatiche sono in grado di donare raffinatezza e una delicata armonia agli ambienti.

Il marmo Botticino è adatto per rivestimenti esterni grazie all’elevata resistenza agli urti, agli sbalzi climatici, al basso grado di assorbimento ed anche alla sua forte resistenza al gelo. Particolarmente indicato per interni, sia rivestimenti che pavimentazioni. Grazie all’alta resistenza al calpestìo è adatto per lavori di grandi ambienti come ospedali, hotel, aeroporti e centri commerciali.

LASTRE DI BOTTICINO

Le lastre di Botticino sono ricavate dal marmo estratto nelle cave di Botticino, Nuvolento, Nuvolera e Serle, situate in una vasta area appartenente alle Prealpi Bresciane. Materiale rinomato per la sua eleganza, le lastre di Botticino si distinguono per l’estrema finezza della grana, per l’omogeneità e la ripetitività delle caratteristiche cromatiche e strutturali. La tonalità cromatica è molto calda e delicata, contrassegnata da rari fossili a scala macroscopica.

Le lastre di Botticino sono caratterizzate da una struttura fine ed omogenea, con una pasta di fondo microcristallina che ne esalta la lavorabilità e la lucidabilità. La lucidatura conferisce al marmo planarità, lucentezza e specularità, ne esalta le tonalità cromatiche naturali e fa emergere i contrasti dovuti alle venature, donando al marmo Botticino una maggiore durabilità e riducendo al minimo le aggressioni esterne.

Le lastre di Botticino possono essere impiegate in grandi quantità per i gradini delle scale, per rivestimenti sia interni che esterni e come mattonelle per i pavimenti. Le finiture maggiormente impiegate sono: lucidato, levigato, spazzolato, spuntato, anticato, fiammato, bocciardato, sabbiato, e altre ancora.

Le lastre di Botticino sono ricavate dal marmo estratto nelle cave di Botticino, Nuvolento, Nuvolera e Serle, situate in una vasta area appartenente alle Prealpi Bresciane. Materiale rinomato per la sua eleganza, le lastre di Botticino si distinguono per l’estrema finezza della grana, per l’omogeneità e la ripetitività delle caratteristiche cromatiche e strutturali. La tonalità cromatica è molto calda e delicata, contrassegnata da rari fossili a scala macroscopica.

Le lastre di Botticino sono caratterizzate da una struttura fine ed omogenea, con una pasta di fondo microcristallina che ne esalta la lavorabilità e la lucidabilità. La lucidatura conferisce al marmo planarità, lucentezza e specularità, ne esalta le tonalità cromatiche naturali e fa emergere i contrasti dovuti alle venature, donando al marmo Botticino una maggiore durabilità e riducendo al minimo le aggressioni esterne.

Le lastre di Botticino possono essere impiegate in grandi quantità per i gradini delle scale, per rivestimenti sia interni che esterni e come mattonelle per i pavimenti. Le finiture maggiormente impiegate sono: lucidato, levigato, spazzolato, spuntato, anticato, fiammato, bocciardato, sabbiato, e altre ancora.

Cava Estrazione di Marmo Botticino

Nuvolento (BS) – Italia

Per informazioni:
Dall’Italia: +39 340 6011351
Dall’estero: +39 338 5045557

Cava Estrazione di
Marmo Botticino

Nuvolento (BS) – Italia

Per informazioni:
Dall’Italia: +39 340 6011351
Dall’estero: +39 338 5045557